Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.
BUSTE, SHOPPERS E SACCHETTI BIODEGRADABILI : FACCIAMO CHIAREZZA!

Proviamo a rendere meno criptico l’argomento che tanto spazio ha occupato in questi giorni ...

BUSTE, SHOPPERS E SACCHETTI BIODEGRADABILI : FACCIAMO CHIAREZZA!

BUSTE, SHOPPERS E SACCHETTI BIODEGRADABILI : FACCIAMO CHIAREZZA!

Proviamo a rendere meno criptico l’argomento che tanto spazio ha occupato in questi giorni sui media nazionali, tra dibattiti in tv, interviste e articoli che probabilmente hanno creato una maggiore confusione. 

Dal 1 gennaio 2018, infatti, le buste in plastica (con spessore inferiore ai 15 micron) che utilizzavamo ogni giorno per confezionare gli alimenti sfusi nei reparti ortofrutta, salumeria, gastronomia e macelleria  sono state sostituite da quelle biodegradabili e compostabili ultraleggere (con spessore inferiore ai 15 micron per parete), nel rispetto dello standard internazionale UNI EN 13432.

Le Bustine in questione dovranno contenere almeno il 40% di materia prima derivante da fonte rinnovabile, quota che andrà crescendo durante gli anni, con l’obiettivo di raggiungere il 50% entro il 2020 e successivamente il 60% nel 2021.

Dovranno inoltre  essere idonee al contatto alimentare diretto fungendo da primo incarto (contatto diretto con l'alimento).

Non possono, inoltre, essere riutilizzate in un secondo momento per confezionare e acquistare altri prodotti freschi e sfusi, l’imballaggio deve risultare sempre asettico e non provenire dall’esterno dello store.

Per quanto riguarda il trasporto degli alimenti dal punto vendita alle nostre case le legge resta sostanzialmente invariata.

Sono ammesse 2 tipologie di shopper: 

-Monouso biodegradabili e compostabili rispondenti alla norma UNI EN 13432:2002 e arrecanti i simboli delle certificazioni VINCOTTE, DIN CERTCO E CIC

-Riutilizzabili composti da polimeri di plastica riciclata e con determinati spessori

    • 200 micron per sacchi con maniglia esterna destinati ad uso alimentare
    • 100 micron per sacchi con maniglia esterna non destinati ad uso alimentare
    • 100 micron per sacchi con maniglia interna destinati ad uso alimentare 
    • 60 micron per sacchi con maniglia interna non destinati ad uso alimentare

La norma riguarda 2 tipi di imballaggi:

  1. I sacchetti dati al consumatore per l’asporto dei prodotti dal punto vendita
  2. Imballaggi per alimenti sfusi o a contatto diretto con cibi (ortofrutta, gastronomia, macelleria e pescheria) come i sacchetti leggeri con spessore sotto i 15 micron

La legge impone inoltre che i sacchetti ultraleggeri engano pagati dal consumatore (cosi’ come vengono già pagate le shoppers per portare la spesa a casa), ma non fissa un tetto massimo, lasciando la discrezionalità al commerciante di turno.

Inoltre la singola voce di spesa deve risultare direttamente sullo scontrino.

E’ stato concesso, tuttavia, ai commercianti (per non far pesare troppo la spesa sui consumatori), la possibilità di utilizzare il sottocosto (con Iva negativa). Non sono pero’ contemplati gli “illegali” o i "furbetti", poichè per i negozianti che non si adeguano, sono previste multe fino a 100 mila euro.

Le politiche ambientali spesso introducono con successo un pagamento per sensibilizzare i consumatori e renderli piu’ consapevoli degli acquisti effettuati.

Tutto questo nel nome del rispetto dell’ambiente, l’obiettivo è quello di ridurre al minimo la proliferazione di buste in polietilene a di articoli in genere altamente inquinanti e che hanno bisogno di centinaia di anni per arrivare alla fine del proprio ciclo di vita.

Il progetto di tutta l’Europa è quello di raggiungere una eco-sostenibilità totale nel mondo del packaging alimenatre con articoli al 100% mater-bi, compostabili e biodegradabili.

Se il progetto è nobile, in fin dei conti il costo di qualche centesimo in più', forse, può passare anche in secondo piano.

Leave a Reply

* Name:
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Comment:
Type Code